Pubblicazioni

Gaia di nome
In questo saggio, Laura Romano e Roberto Pozzetti trattano i disturbi del comportamento alimentare che rappresentano – nella società contemporanea – un’emergenza e, contemporaneamente, un inquietante interrogativo.
Sono condotte che suscitano interesse perché attengono al corpo, oggetto di un’attenzione ossessiva e ossessionante nel mondo occidentale contemporaneo e perché appaiono per certi versi inspiegabili, dati gli esiti talvolta drammatici della loro evoluzione.
Anoressia e bulimia sono patologie di origine multifattoriale e – in quanto tali – beneficiano, nella loro interpretazione così come nel loro trattamento, di un approccio multidisciplinare; da tale considerazione è nato questo saggio, scritto a quattro mani da una consulente educativa e da uno psicanalista. La contaminazione fra discipline diverse consente di leggere in modo complementare le questioni legate all’identità di genere, alla corporeità, alle relazioni e di proporre interventi – ambulatoriali e residenziali, clinici ed educativo-riabilitativi – attenti alla complessità della persona e del suo contesto di vita.
Clicca qui per accedere al sito dell’editore.

Paterno, paternità, padre
Nel saggio “Paterno, paternità, padre”, Laura Romano affronta alcuni aspetti legati al maschile, alla specificità del codice paterno, al ruolo educativo dei cosiddetti “nuovi padri”, al modificarsi della percezione di sè nel rapporto con le nuove generazioni nel passaggio da padre a nonno.
Inoltre, viene approfondita la questione correlata alla necessità di mantenere saldi e coerenti il proprio profilo e il proprio ruolo educativo anche nell’eventuale separazione/divorzio, per garantire a figlie e figli un riferimento essenziale quale è quello specificamente paterno.
Clicca qui per accedere al sito dell’editore.
Clicca
qui per accedere al blog dell’editore.

Giochi e Giocattoli
È disponibile il nuovo libro di Laura Romano, “Giochi e giocattoli. Crescere divertendosi”, edito da Il Ciliegio.

Il libro è dedicato ai giochi e giocattoli più adatti alle diverse età dei bambini, da 0 a 3 anni; da 3 a 6 anni; da 6 a 9 anni. L’attività ludica rappresenta una fondamentale via a molti apprendimenti: motorii, cognitivi, emotivo-affettivi, relazionali…. per questo è molto importante che la scelta dei giocattoli da proporre ai bambini sia attenta e consapevole e rispetti le caratteristiche della fascia d’età.

Un’attenzione privilegiata è riservata anche a due giocattoli “particolari”, i videogiochi da un lato, i libri dall’altro.

Una parte del testo è riservata ai giocattoli per bambini con differenti tipi di disabilità, affinché – anche per loro – l’attività ludica possa essere piacevole, divertente e non soltanto “terapeutica”.

Con l’avvicinarsi del Natale, può essere utile “saper scegliere” il giocattolo più adatto, in modo tale che non si tratti soltanto di un “regalo” ma anche di un “dono”, che aiuti a crescere divertendosi.
Clicca qui per accedere al sito dell’editore.

La fiaba e la figura femminile
Ecco in anteprima il mio nuovo libro “La fiaba e la figura femminile”, in uscita il 23 gennaio 2015.
È un saggio dedicato all’analisi del passaggio evolutivo dell’adolescenza, che – pur nel mutare dei tempi e dei contesti sociali – mantiene delle costanti che attraversano ogni luogo, ogni epoca e ogni narrazione.
Attraverso la rilettura delle fiabe classiche, dunque, è possibile riflettere su alcuni atteggiamenti e comportamenti delle nostre teenagers contemporanee.
Clicca qui per accedere al sito dell’editore.

La scelta della scuola superiore. L’avventura di diventare grandi.

Questo libro – scritto con Luca Monti e Silvia Bassanini – è dedicato all’orientamento scolastico e vuole accompagnare i Genitori nel loro ruolo di sostegno e aiuto nel momento della scelta della scuola superiore.

 


Come le fasi della luna di Laura Romano

Come le fasi della luna
Questo testo è dedicato alla femminilità, alla specificità dell’essere bambina, ragazza, donna, anziana, al sentirsi e al viversi tale. Per tentare di illustrare la complessità e la ricchezza immensa –si vorrebbe dire la fecondità– dell’identità femminile e delle sue declinazioni relazionali e pedagogiche, si propone in appendice le rilettura della teologia, dei miti e dei riti del culto della Grande Dea, personificazione dell’eterno femminino; i riti di passaggio e le sopravvivenze contemporanee possono forse suggerire un’attenzione particolare ad alcuni momenti della femminilità e indicare linee interpretative e operative per valorizzarli al meglio.

Visualizza l’intervista di presentazione del libro

Lividi di Laura Romano

Lividi
«Credo, sinceramente, che l’unica differenza fra le persone che
trovano, ogni giorno, senso e valore alla propria vita e la costruiscono
senza arrendersi e quelle che, invece, si perdono e si dedicano con
accanimento all’arte di farsi del male, sia una soltanto: la sensazione di
essere stati amati abbastanza».

Sedici donne, sedici storie, narrate quasi in prima persona, senza peli
sulla lingua perché il dolore, il male che produce i lividi del corpo e
dell’anima pretende di essere ascoltato per ciò che è. E solo quando è
ascoltato, può camminare verso il cambiamento, verso la guarigione.

 

Sereno variabile
Dalle mie esperienze a diretto contatto con le ragazze ed i ragazzi adolescenti e con gli adulti che, a vario titolo, si occupano – e pre-occupano! – di loro, è nato questo libro, che vuole essere un aiuto ad individuare la sottile linea di confine che separa la normale “turbolenza” adolescenziale da quegli atteggiamenti e quelle condotte che, al contrario, possono essere indice di disagio o di patologia.